Ananas

shutterstock_164089904

L’ Ananas è disponibile tutto l’anno nei supermercati o nei mercati ortofrutticoli. Si presenta di una qualità superiore tra giugno e dicembre.E’ importante sapere che l’ananas, come del resto molti alimenti, perde le sue proprietà in seguito alla cottura.

 

Proprietà nutritive dell’ananas

All’interno dell’ananas sono presenti: Carboidrati, sodio, calcio, potassio, fosforo, proteine, zuccheri, fibre, ferro e il 90% d’acqua.
Il principio attivo più importante dell’ananas è la bromelina. Enzima che trasforma le proteine in aminoacidi. Nel settore farmaceutico viene impiegato a scopo antinfiammatorio, inoltre è adatto a chi ha problemi circolatori.La bromelina aiuta la diuresi e la digestione accelerando il metabolismo.

 

Benefici principali

L’ananas è un valido alimento utile per contrastare la stitichezza. Questo grazie alle fibre presenti in discrete quantità. Tra gli altri benefici troviamo:

1. Colesterolo

Grazie alle fibre presenti nel frutto fresco il colesterolo cattivo viene tenuto a bada, ne viene ridotto l’assorbimento da parte del sangue.

2. Diabete

È adatto alle persone diabetiche per le percentuali veramente minime di carboidrati e zuccheri.

3. Antinfiammatorio

Sempre grazie alla Bromelina sarà possibile ottenere un’azione antinfiammatoria, senza andare a intaccare lo stomaco come farebbero molti farmaci antinfiammatori. Quindi utile in caso di: colite, gastrite, cistite, emorroidi e sindrome del colon irritabile

4. Diuretico

Grazie agli acidi malico, citrico e ossalico migliora la diuresi e contrasta l’effetto della ritenzione idrica.

5. Cellulite

Grazie agli acidi sopra citati, viene contrastata anche questa patologia.

6. Antinfluenzale 

La sua polpa è formata principalmente da acqua, proteine e da carboidrati, inoltre è molto ricca di potassio,vitamine C e A e da carotenolo. Questi elementi sono particolarmente utili durante l’inverno per poter rinforzare il sistema immunitario. Dal gambo del frutto fresco inoltre si ricava la bromelina, ossia un enzima sulfidrilico con una fortissima azione proteolitica in grado di controllare i fenomeni infiammatori, ma anche gli edemi e il riassorbimento delle emorragie.

 

Come scegliere l’ananas giusta per voi?

Per prima cosa annusatela, dovrete sentire il sapore forte e dolciastro dell’ananas, subito dopo tastate la buccia e guardatela; quella di un frutto bello fresco e maturo deve essere verde cangiante in giallo-oro. Evitate invece le ananas che hanno una buccia di colore verde-grigiastro, che sono troppo acerbe o di colore marrone, che si presentano invece troppo maturi. Dopo averla mangiata avvolgi il resto dell’ananas in una pellicola trasparente e conservala in frigo dove resisterà anche per tre o quattro giorni.